Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

DELAS, Report Vendemmia 2019

Quest'anno, come in tutto il territorio francese, le condizioni climatiche sono state particolarmente favorevoli per lo sviluppo della vite. 
Dopo il riposo invernale, i germogli si sono aperti all'istante beneficiando di una primavera piuttosto mite. Il ciclo vegetativo è continuato con la fioritura senza particolari problemi legati ad attacchi fungini; da segnalare solo qualche presenza di muffa in qualche bacca che non si è sviluppata grazie a qualche trattamento e le cade temperature  delle prime settimane estive.


La maturazione si è sviluppata progressivamente e in condizioni climatiche perfette, con costanti  sbalzi termici tra il giorno e la notte che hanno contribuito al raggiungimento della concentrazione di polifenoli e dell'acidità aiutate da una buona presenza di foliage. 
Le prime analisi di fine agosto hanno confermato che si era davanti a un'annata precoce:  le prime uve sono arrivate in cantina il 9 settembre (Condrieu, del terroir Galopine). Dalla zona…

Ultimi post

San Marco di Canelli

Rialzi, la Gran Selezione di Tenuta Perano

Francesco Versio, futura stella a Barbaresco

Frescobaldi, è il giorno di una nuova Aurea

Vini scoperti nel 2018, da ri-trovare

Giorgio Anselmet e il vino “Main et Cœur“

Il terroir del Domaine Ferrraud

La Giannettola: stella nascente tra i Castelli romani

Buon conpleanno Sagna S.p.A. 90 anni di solidità e costanza

Loira&Co - Masterclass Gewürztraminer